Faq

COME POSSO ACQUISTARE IL GIOIELLO CHE MI PIACE?
Segui le istruzioni del sito, seleziona la tua misura e vai al carrello. Ti verranno chiesti i dati per la fattura e ti verrà fatto un riepilogo del tuo ordine. Una volta effettuato il pagamento il tuo ordine verrà preso in carico e realizzato entro i tempi indicati nella scheda del prodotto e poi spedito (anche i tempi di spedizione sono indicati nella descrizione del prodotto). Ci potrebbero essere dei ritardi dovuti ad un carico di lavoro più grande delle mie possibilità (realizzo tutto da sola in modo autosufficiente), ti chiedo di avere un pò di pazienza e farò di tutto per preparare il tuo gioiello nel minor tempo possibile.

TEMPI DI REALIZZAZIONE E SPEDIZIONE DEI GIOIELLI
I tempi di realizzazione e spedizione dei gioielli sono specificati nella descrizione degli stessi, ognuno ha il suo.

COME FACCIO A CONOSCERE LA MIA MISURA PER GLI ANELLI?
L’unico modo sicuro per conoscere la propria misura è quello di prenderla con un misuratore per anelli, l’anelliera, con misure italiane.

L’ARGENTO CREA ALLERGIA?
La lega di argento che preparo contiene solo argento puro (al 99%) in 925 parti su 1000 e rame puro in 75 parti su 1000.
La lega non contiene nichel e i gioielli non hanno nessuna galvanica e non sono rodiati.

COME POSSO MANTENERE IL MIO GIOIELLO PULITO E LUCENTE?
L’ideale è indossare il gioiello sempre, soprattutto durante la doccia e il mare. Bisogna evitare invece la piscina (il cloro fa ossidare la lega) e i prodotti per la pulizia troppo aggressivi (es. candeggina).
Se il gioiello non viene indossato per evitare che ossidi è sufficiente tenerlo in una busta o in una scatola chiusa al riparo da luce e aria.

COSA POSSO FARE SE IL GIOIELLO SI OSSIDA?
Niente paura, l’argento ossidato non indica che il gioiello sia rovinato o non possa tornare a splendere. Si possono fare 4 cose (la prima è la più divertente ed efficace):

-si chiama elettrolisi ma non spaventatevi!! Si può usare questo semplice metodo per pulire i vostri gioielli se non ci sono pietre incastonate (mi raccomando!).Prendete una tazza, bassa e larga, copritene il fondo con carta stagnola (alluminio). Mettete abbondante sale fino sulla carta stagnola e posizionateci sopra i gioielli da lucidare (no pietre no pietre no pietre!!!). Fate bollire dell’acqua in un pentolino ed una volta portata ad ebollizione versatela delicatamente sui vostri gioielli fino a coprirli completamente. In pochi minuti l’ossido si depositerà sul sale lasciando i vostri gioielli chiari e puliti. Sciacquateli bene con acqua e sapone e asciugateli, non vi rimane che tornare ad indossarli!
-continuare ad indossare il gioiello cercando di pulirlo in ogni occasione possibile con sapone neutro
-scaldare dell’acqua e sapone in un pentolino (attenzione che non sia troppo calda se ci sono delle pietre incastonate) e pulire il gioiello con uno spazzolino
-utilizzare un panno per l’argento o imbibire un panno con del prodotto liquido per argento. Non immergere il gioiello nel prodotto di pulizia per evitare che le parti ossidate appositamente vengano sbiancate dal prodotto (es. incisioni)