fbpx

Uroboro

127,00

Il serpente che si mangia la coda.

L’aspetto per me più affascinante di questo antico simbolo è quello che ritrovo nelle parole di Nietzsche: “imprimere al divenire il carattere dell’essere, è questa la suprema volontà di potenza. Che tutto ritorni, è l’estremo avvicinamento del mondo del divenire a quello dell’essere: culmine della contemplazione.”

Il serpente usa il proprio corpo come cibo e questo rimanda alla teoria di Uno il Tutto (En to Pan) in cui tutto si trasforma, niente si crea e niente si distrugge.

Il fatto che il cerchio sia chiuso non esclude che l’azione attiva dell’uomo porti ad elevarsi e produca una vera evoluzione.

Le parole di Nietzsche sono state “sporcate” dall’uso che ne è stato fatto nella storia nazista. Nessuno potrà dire con certezza se le teorie di Nietzsche siano state strumentalizzate o se davvero il nazismo sia stato una messa in pratica di queste teorie.  Mi piace pensare che la vera evoluzione di cui parla Nietzsche non abbia nulla a che fare con la supremazia di razza o la volontà di dominio dell’uomo forte. Mi piace pensare che si tratti di un’evoluzione interna dell’individuo che parte da una liberazione dalla morale imposta dall’esterno e dall’accettazione della verità che non può essere altro che unione, libertà e amore.

L’anello viene realizzato con la tecnica della microfusione a cera persa, ci possono essere delle piccole differenze tra uno e l’altro e rispetto alla foto.

Tempi di realizzazione
Ho bisogno di circa 60 giorni lavorativi per realizzare il tuo gioiello perché li costruisco personalmente. I tempi possono avere delle variazioni in base alla mole di lavoro del periodo quindi mi scuso se dovessero allungarsi più del previsto. Farò comunque del mio meglio per farti avere il tuo gioiello nel minor tempo possibile.

Descrizione

Il serpente che si mangia la coda.

L’aspetto per me più affascinante di questo antico simbolo è quello che ritrovo nelle parole di Nietzsche: “imprimere al divenire il carattere dell’essere, è questa la suprema volontà di potenza. Che tutto ritorni, è l’estremo avvicinamento del mondo del divenire a quello dell’essere: culmine della contemplazione.”

Il serpente usa il proprio corpo come cibo e questo rimanda alla teoria di Uno il Tutto (En to Pan) in cui tutto si trasforma, niente si crea e niente si distrugge.

Il fatto che il cerchio sia chiuso non esclude che l’azione attiva dell’uomo porti ad elevarsi e produca una vera evoluzione.

Le parole di Nietzsche sono state “sporcate” dall’uso che ne è stato fatto nella storia nazista. Nessuno potrà dire con certezza se le teorie di Nietzsche siano state strumentalizzate o se davvero il nazismo sia stato una messa in pratica di queste teorie.  Mi piace pensare che la vera evoluzione di cui parla Nietzsche non abbia nulla a che fare con la supremazia di razza o la volontà di dominio dell’uomo forte. Mi piace pensare che si tratti di un’evoluzione interna dell’individuo che parte da una liberazione dalla morale imposta dall’esterno e dall’accettazione della verità che non può essere altro che unione, libertà e amore.

L’anello viene realizzato con la tecnica della microfusione a cera persa, ci possono essere delle piccole differenze tra uno e l’altro e rispetto alla foto.

Ti potrebbe interessare…

Torna in cima